Che cosa è e quando deve essere emesso uno Scontrino Fiscale

Tutte le principali caratteristiche dello scontrino fiscale

ScontriniLo scontrino fiscale è un documento che serve a stabilire l’avvenuta cessione di un bene o prestazione di un servizio da parte tua nei confronti di un acquirente.

Secondo il D.M. 03/1992 e l’art.22 del DPR 633/1972, lo scontrino emetterlo nel momento stesso della consegna del bene.

Nel caso il tuo cliente acquisti un servizio, devi consegnarlo nel momento del pagamento (a prescindere se questa fase avviene prima o dopo la prestazione).

La legge stabilisce che “l’emissione dello scontrino (e della fattura dunque) non è obbligatoria, se non è richiesta dal cliente, non oltre il momento di effettuazione dell’operazione” :

  • per i commercianti che posseggono l’autorizzazione di vendita al dettaglio e per gli artigiani che vendono beni di propria produzione;
  • per soggetti che forniscono prestazioni alberghiere e/o si occupano di somministrare bevande e alimenti;
  • per le imprese che prestano servizi in locali pubblici;
  • per imprese e persone  che prestano servizio nell’abitazione dei clienti o in forma ambulante;
  • per gli istituti di credito per servizi di custodia Titoli.

Le caratteristiche dello scontrino fiscale

Nello scontrino devi avere presenti le seguenti informazioni:

  • la data e l’ora di emissione;
  • il numero progressivo;
  • i dati identificativi dell’attività commerciale (denominazione, indirizzo, ragione sociale, numero di Partita IVA);
  • il totale pagato;
  • la sigla MF seguita da una serie di lettere e numeri.

Lo scontrino, che stampi su carta termica, viene rilasciato per mezzo di un apposito apparecchio denominato “misuratore fiscale”.

È consentito il rilascio di scontrino (o di fattura) manuale nel caso di esercenti che svolgono un’attività commerciale itinerante. Quando è presente la scritta “non valido ai fini fiscali” vuol dire che, a quel documento, dovrà seguire uno scontrino fiscalmente valido.

L’emissione dello scontrino rappresenta uno degli strumenti più efficaci per contrastare il fenomeno dell’evasione fiscale.

Il tuo cliente pertanto deve sempre andarsene dal tuo esercizio con lo scontrino emesso e naturalmente, lo stesso deve riportare i dati fiscali e il corretto importo che deve coincidere con quello pagato.

Nei casi di mancata emissione è prevista una sanzione  amministrativa a tuo carico equivalente al versamento del 100% dell’imposta evasa calcolata sul valore del prezzo di cessione del bene o servizio venduto e comunque per un importo non inferiore ai 516 euro.

ISCRIVITI AL BLOG REGISTRATOREDICASSASEMPLICE
Ogni giorno le aziende devono districarsi tra le numerose offerte dei
vari fornitori di registratori di cassa, che promettono risparmi e servizi
migliori, ma spesso le promesse non vengono mantenute.
Seguimi e scoprirai che ci sono cose che è meglio sapere.

 

Rispondi